Tutto scorre

Per chissà quale caso della vita oggi mi sono trovato a nominare il Primo Principio della Termodinamica, quello di “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma“. Riminiscenza di esami universitari, rielaborati con l’ottica delle mie esperienze, e quindi accostato a qualcosa di molto più vecchio, sia storicamente che nella mia carriera di studente:  πάντα ῥεῖ‎, “tutto scorre“.

Ci ho pensato in riferimento alle parole che ho scritto nel tempo in queste pagine, e come molte di esse ormai siano state superate dai fatti della vita. Ad esempio: alcuni dei ristoranti che ho nominato sono chiusi, alcuni dei cuochi migliori che ho avuto l’onore di conoscere sono emigrati, alcune cose che mi ripromettevo di fare o approfondire sono finite nel dimenticatoio.

Andreini chiude, e mi toglie uno dei mille motivi per andare ogni tanto ad Alghero, uno dei motivi più importanti, tuttavia. La sua cucina raffinata e ricercatissima male si conciliava con la ricerca da parte dei clienti dei grandi classici della cucina sarda. Quelli, per intenderci, che troviamo nel 95 percento dei ristoranti in Sardegna e in tutti i ristoranti sardi nel mondo. Ha portato la sua arte a Mosca, e qui la domanda mi sorge spontanea: siamo sicuri che il pubblico russo sia il più adatto ad apprezzare l’estro e la fantasia di un tale artista della cucina? Per il poco che ho visto da queste parti il turista russo è mediamente ricchissimo, ma incompetente, privo di classe e inguaribilmente attirato da tutto ciò che è kitsch.

Per uno che se ne va, ce n’è uno che resta e anzi rilancia: Roberto Petza e S’Apposentu di Casa Puddu continuano a mietere successi internazionali senza muoversi da Siddi. Recentemente S’Apposentu ha ottenuto le tre forchette del Gambero Rosso e la conferma della Stella Michelin. Chi ha condiviso con me l’emozione di stare in cucina con Roberto Petza conosce bene la cura maniacale che mette nella ricerca delle materie prime più genuine e prodotte nelle immediate vicinanze del ristorante, e l’attenzione nel rispettarle il più possibile. Ma non basta: attraverso la Fondazione Accademia di Casa Puddu Roberto sta formando una nuova generazione di cuochi, consapevoli e appassionati, e sta coinvolgendo tutta la comunità di Siddi e della zona circostante in varie iniziative basate su cibo e vino, trasformando un piccolissimo paese in mezzo alle colline nel centro vivo della cultura enogastronomica sarda.

Nel suo piccolo anche El Baraguà di Ozieri ha chiuso, e già da qualche tempo. I due ragazzoni che lo gestivano hanno trovato posto a capo di due cucine prestigiose: Piero a Villasimius, Mario a Copenhagen. E qui a Cagliari lo scettro di miglior ristorante giapponese è passato di mano. E ho scoperto che a Samassi oltre ai carciofi fanno un prosciutto che a Parma se lo sognano. E ci sono nuove ottime birre artigianali in giro per la Sardegna. E il pane migliore dell’Isola non è quello di Sanluri, e forse nemmeno quello di Gonnosfanadiga. E Cantina Lilliu ha fatto un Cannonau rosato di cui si dice un gran bene.

Insomma, gli argomenti non mancano: mi mancava solo il gusto di scrivere qualcosa a proposito delle cose belle e buone che mi circondano e di cui mi circondo.

Trasformare l’energia che mi danno queste cose, farne delle parole che trasmettano in chi legge almeno un po’ della mia passione.

 

Advertisements

Informazioni su Valerio Caddeu

Edonista, critico, fotografo dilettante, viaggiatore, artista fallito, sportivo incostante, cittadino del mondo con la Sardegna nel cuore.
Questa voce è stata pubblicata in Cucina, Ristoranti e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...